Zecche – piccole e pericolose

Cosa sono le zecche?

Le zecche sono aracnidi che vivono sulla terra da oltre 100 milioni di anni. Esistono ben 900 specie in tutto il mondo; in Svizzera la più comune è la zecca dei boschi. Vive fino a 2’000 metri sopra al livello del mare su superfici verdeggianti, normalmente nel sottobosco ma sempre di più anche in giardini e parchi. La zecca dei boschi predilige la vicinanza al terreno e si arrampica raramente al di sopra di 1,2 metri. 

Come si comportano le zecche?

La zecca dei boschi riconosce la sua potenziale vittima, come animali selvatici o domestici e persone, dal calore del corpo e dall’anidride carbonica che espira. Attende semplicemente che il suo ospite le passi accanto e non cade su di esso come spesso si suppone. 

Perché le zecche hanno bisogno di sangue?

Le zecche hanno bisogno del sangue per trasformarsi da larve in ninfe e infine in un adulto maschio o femmina di zecca. In tutte le fasi dello sviluppo, la zecca ha bisogno di un pasto a base di sangue. Una femmina adulta necessita di ulteriore sangue per formare circa 2’000 uova. 

Perché le zecche sono pericolose?

Le zecche possono trasmettere malattie come la malattia di  Lyme e la meningoencefalite verno-estivale da zecca (FSME). Se riconosciuta tempestivamente, la borreliosi può essere curata con gli antibiotici. La FSME, più rara, è un virus. Nel peggiore dei casi può portare a encefalite e meningite e in rari casi alla morte. Non esiste alcuna terapia medica per la FSME, tuttavia si può optare per una vaccinazione preventiva.


20 – 50 %

8° C

è la percentuale di zecche portatrici dell’agente patogeno della borrelliosi in Svizzera.
è la temperatura a partire dalla quale si attivano le zecche.

3 giorni

3 – 10 giorni

sott’acqua – per le zecche non è un problema. Così come un lavaggio in lavatrice a 40° C. è il periodo che una zecca riesce a vivere in un appartamento anche senza nutrirsi. Ma niente paura: prima o poi questo insetto secca e muore.

 

Aiuto, ho una zecca!

Rimuova immediatamente l’insetto. Afferri delicatamente la zecca il più vicino possibile alla pelle servendosi di una pinzetta o, in mancanza d’altro, con le unghie. La estragga senza schiacciarla e senza applicare dell’olio. Disinfetti la zona della morsicatura e la tenga sotto osservazione. Annoti inoltre la data. Se nelle sei settimane successive dovesse apparire un arrossamento circolare nella zona colpita o dovesse avvertire mal di testa, dolori articolari e sintomi da influenza, si consiglia di recarsi dal medico.

Come mi proteggo dalle zecche?

Indossi pantaloni lunghi e magliette a manica lunga, scarpe chiuse e i calzini sopra ai pantaloni. Usi un repellente per le zecche ed eviti il sottobosco. Dopo essere stato nella natura, controlli se ha delle zecche (soprattutto nelle estremità, dietro le orecchie, vicino all’attaccatura dei capelli, nelle pieghe di braccia e ginocchia e nelle parti intime). Si consiglia di fare lo stesso controllo sugli animali domestici.

Devo vaccinarmi?

L’Ufficio federale della sanità pubblica ha dichiarato la Svizzera come zona a rischio FSME. I Cantoni Ticino e Ginevra non sono zone a rischio. La vaccinazione FSME è raccomandata ad adulti e bambini dai 6 anni in su che risiedono o si recano temporaneamente nelle zone a rischio. La vaccinazione comprende tre iniezioni e un rinnovo dopo circa 10 anni.  

 

> Intervista all'esperto con Werner Tischhauser


Protezione della salute

Per chi desidera ricevere generosi contributi per screening e vaccinazioni.

Il nostro sito web utilizza cookie per facilitare la ricerca di contenuti agli utenti. Continuando a navigare sul nostro sito, accetta automaticamente l’impiego di cookie.

Ulteriori informazioni