Formulario Social Media

Mail destinatario*:
*
Mittente*:
*
Il suo messaggio*:
*

Il punto di vista di ÖKK 

Sì alla varietà e alla concorrenza, no alla cassa unica

ÖKK si schiera a favore della concorrenza nel sistema sanitario. Questa promuove la varietà, l’innovazione e la qualità. Anche l’elettorato svizzero è di questa opinione e lo ha dimostrato respingendo per l’ennesima volta l’iniziativa per l'istituzione di una cassa unica. Nel settembre 2014, il 62 percento dei votanti ha detto no alla cassa unica. Un voto eloquente: gli svizzeri non intendono rinunciare a una sanità organizzata su principi di libertà e vogliono continuare a usufruire delle migliori prestazioni a prezzi equi.

La qualità del sistema sanitario

Le valutazioni della qualità e le analisi sull’utilità dei trattamenti medici, se condotte sistematicamente, contribuiscono a tenere meglio sotto controllo i costi sanitari. Insieme agli erogatori delle prestazioni, facciamo sì che gli assicurati possano avere accesso ai risultati delle valutazioni qualitative più rappresentative. Prestazioni trasparenti favoriscono la concorrenza, innalzano la qualità e mitigano i costi.

La Confederazione deve porre in essere condizioni quadro migliori in materia di qualità del servizio, affinché gli assicurati e gli erogatori di prestazioni possano assumere consapevolmente il ruolo che è stato loro assegnato nella LAMal e portare avanti il concetto di qualità del servizio. A questo proposito risulta determinante l'impiego – che deve essere sancito dalla LAMal – di strumenti di sanzione efficaci e direttamente applicabili, con i quali è possibile intervenire su quegli erogatori di prestazioni che si esimono dal rispetto dei suddetti principi di qualità.

Assistenza integrata

ÖKK promuove l’assistenza integrata, che regolamenta in maniera vincolante la gestione del paziente lungo l'intero percorso terapeutico. Questo sistema incide positivamente sulla qualità del trattamento e di conseguenza consente di risparmiare sui costi delle prestazioni. 

L'incompleta compensazione dei rischi e l'attuale obbligo contrattuale insito nella LAMal impediscono tra l'altro la diffusione capillare di modelli di assistenza integrata, tra cui il modello del medico di famiglia, il modello HMO o il modello con consulenza telemedica. ÖKK è favorevole all'affinamento della compensazione dei rischi e all'introduzione di tariffe differenziate. In questo modo l’assistenza integrata può compiere ulteriori progressi. La compensazione dei rischi non deve tuttavia determinare una compensazione dei costi.

I costi della sanità

L'andamento dei costi pone ÖKK – insieme a tutti gli altri assicuratori malattie – davanti a sfide di non poco conto. Soprattutto perché a breve non si ravvisa alcuna stabilizzazione dei costi.   

È possibile arginare i costi della sanità solo se tutte le prestazioni dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie sono efficaci, pertinenti ed economiche. Solo se  risponde a tutti e tre questi criteri, la prestazione può essere accolta nel catalogo delle prestazioni di base. È inoltre necessario che la prestazione soddisfi i principi della medicina basata sull'evidenza.

I modelli di assistenza integrata devono essere incentivati sistematicamente e strutturati in modo da risultare attraenti. È inoltre opportuno innalzare i limiti massimi delle franchigie ordinarie e delle franchigie opzionali.

Vigilanza

ÖKK sottolinea l'importanza di un sistema di vigilanza efficiente, trasparente e politicamente indipendente, ma respinge ulteriori intromissioni nella libertà di scelta imprenditoriale. Siamo favorevoli alla definizione di un contesto generale che lasci sufficiente margine di manovra per soluzioni assicurative individuali e innovative e garantisca sempre la tutela degli assicurati.

La Direzione di ÖKK

Chi dirige l’impresa ÖKK?