Formulario Social Media

Mail destinatario*:
*
Mittente*:
*
Il suo messaggio*:
*

Assicuratzione per frontalieri /
copertura assicurativa all'estero

ÖKK offre un’assicurazione secondo la LAMal anche ai frontalieri?

ÖKK offre ai frontalieri ÖKK EUROLINE, un'assicurazione conforme agli accordi sulla libera circolazione delle persone. Quest'assicurazione garantisce tuttavia soltanto le prestazioni secondo l’obbligo previsto per legge del rispettivo Paese di residenza e della Svizzera.

Lavoro in Svizzera ma risiedo all'UE/AELS. Posso comunque assicurarmi presso ÖKK?

Se lavora in Svizzera, può assicurarsi presso ÖKK anche se risiede all'UE/AELS. La nostra proposta è ÖKK EUROLINE.

Con l'entrata in vigore degli accordi bilaterali tra Svizzera ed Unione Europea (UE) sono cambiate le premesse per la conclusione dell'assicurazione malattie obbligatoria: ai frontalieri che lavorano in Svizzera ed ai loro famigliari senza attività lucrativa all'estero è stato concesso in tutte le nazioni confinanti con la Svizzera un diritto d'opzione. Essi possono così scegliere liberamente, se concludere l'assicurazione in Svizzera oppure nella loro nazione di residenza. I famigliari che esercitano un'attività lucrativa continuano ad essere soggetti all'obbligo di assicurazione nel luogo dove lavorano.

È possibile essere esonerati dall’obbligo di assicurazione in Svizzera?

Le persone residenti in Svizzera devono assicurarsi. Eccezione: persone e rispettivi famigliari senza attività lavorativa residenti in Germania, Francia, Italia, Austria, Portogallo (solo beneficiari di rendite) o Spagna (solo beneficiari di rendite) e che lavorano in Svizzera o che percepiscono una rendita svizzera. In questi casi c’è la possibilità di esonero dall'obbligo assicurativo in Svizzera, su richiesta. A tal fine queste persone devono dimostrare di essere coperte in caso di malattia sia nello Stato di residenza e che durante un soggiorno in un altro Stato UE o in Svizzera (art. 2 cpv. 6 OAMal).

Quali termini vanno rispettati per essere esonerati dall’obbligo di assicurazione in Svizzera?

L'istanza di esonero va presentata entro 3 mesi dal decorrere dell'obbligo di assicurazione in Svizzera, vale a dire 3 mesi dopo l'ottenimento del permesso per frontalieri oppure al primo versamento di una rendita svizzera.

A chi va inoltrata l’istanza di esonero dall’obbligo di assicurazione in Svizzera?

La verifica e l'elaborazione delle istanze di esonero dei frontalieri sono compiti dei cantoni. Per informazioni concernenti le scadenze o le possibilità di esonero è consigliabile contattare direttamente l'ufficio cantonale competente. Per i beneficiari di rendite è responsabile l’Istituto comune LAMal a Soletta.

È garantito il ritorno nell’assicurazione sociale del Paese di residenza?

Con ÖKK EUROLINE un ritorno nel rispettivo sistema assicurativo sociale del Paese di residenza è sempre possibile. I frontalieri assicurati ÖKK EUROLINE che vanno in pensione, a seconda delle circostanze (per esempio, se percepiscono tanto una rendita dalla Svizzera che dalla nazione di residenza), sono obbligati a passare nell'assicurazione sociale del Paese di residenza e non possono più continuare a rimanere assicurati in Svizzera. Se lei va in pensione come frontaliere e beneficia di una rendita anche nel Paese di residenza, è soggetto/a all'obbligo di assicurazione nel Paese di residenza. Che lei possa o meno passare in un’assicurazione malattie prevista per legge, dipende tuttavia dalle leggi del Paese di residenza.

Come si procede per il disbrigo delle prestazioni per assicurati ÖKK EUROLINE?

Per notificare le prestazioni ai fini del relativo disbrigo, le persone assicurate a ÖKK EUROLINE necessitano dei cosiddetti moduli E. Riceve i moduli E dopo la conferma dell'ammissione all'assicurazione da parte di ÖKK. I moduli E vanno inviati agli istituti assicurativi competenti nelle rispettive nazioni. Quindi, riceve la tessera di assicurato della relativa assicurazione e di ÖKK.

Perché la maggior parte dei premi dell’assicurazione di base presso ÖKK EUROLINE è più elevata rispetto ai premi per gli assicurati soggetti alla Legge svizzera?
I premi in Svizzera si differenziano a seconda del domicilio e del rispettivo beneficio di prestazioni di quella parte di popolazione. Per le persone dell'UE valgono premi differenziati secondo nazione. L'ammontare dei premi viene stabilito in virtù dei costi attesi per tutti i gruppi di persone assicurate (frontalieri, beneficiari di rendite, disoccupati e famigliari) e dei costi medi degli ultimi anni nelle rispettive nazioni (art. 93, 94 e 95, Ordinanza [LEE] 574/72). Inoltre l'accordo prevede che l’assicurazione malattie corrisponda prestazioni pure all'estero (per esempi, prestazioni odontoiatriche), che non sono contenute nel catalogo delle prestazioni LAMal svizzero, e a cui i cittadini svizzeri neanche hanno diritto.

Ho diritto a una indennità giornaliera se rimango disoccupato all’estero?

In caso di disoccupazione all’estero vengono corrisposte indennità giornaliere unicamente per la durata di una degenza ospedaliera comprovata. Quale mezzo di prova vale la fattura ospedaliera.